world stories
Guardiamo il mondo
dritto negli occhi
per riscoprire la bellezza in questo nostro mondo
Life
storie di oggi
People
la vita degli altri
Places
i luoghi si raccontano
Coexistence
una convivenza possibile
Culture
custodire le tradizioni

Dalle periferie del mondoREPORTER, FOTOGRAFI, SCRITTORI, VIAGGIATORI raccontano

di Ilaria Lazzarini

Pissy è il nome di una cava di granito situata a pochi minuti dal centro di Ouagadougou, capitale del Burkina Faso. Si tratta di una miniera a cielo aperto, dove lavorano più di tremila persone, soprattutto donne e bambini.

In Burkina Faso, nonostante diversi progetti volti a eliminare il lavoro minorile, migliaia di bambini sono ancora impiegati nelle miniere, unica via di sostentamento per se stessi e per le loro famiglie.

La High Line è un parco urbano costruito sui resti di una ferrovia sopraelevata, in grado di farti attraversare il West Side di Manhattan a 9 metri d'altezza.
Martina Marini
Ci addentriamo nel cuore di Villa 31. Siamo entrati in un intermondo, dove ti rendi subito conto che lo stato non c’è e la polizia è quasi assente.
Joyce Donnarumma
Un'alzàia mi ha trascinato in un mondo ancora sospeso tra un fascinoso passato e un incerto futuro: il mondo dei Moken, gli ultimi nomadi del mare.
Carmine Rubicco
Tra prostituzione e dipendenza dalla colla, la difficile infanzia dei ragazzi di Craica scorre nel cercare il modo di provvedere alle necessità di base.
Gabriele Orlini
In swahili è il medico woodo, ma per tutte le genti della foresta è semplicemente "o curandeiro".
Jharia è un immenso buco dai terreni pericolanti, dove una moltitudine umana lavora nell'industria dell'estrazione del carbone.
Sull'isola di Koh Phayam, vive un gruppo di monaci buddisti, una trentina di anime conosciute come i monaci del mare.
I ragazzi del quartiere nella palestra di Kanchai Chang-ngoen a Chiang Mai, imparano la Muay Thai fin da bambini per diventare, un giorno, dei guerrieri.
Nella piccola cittadina di Hwange, in Zimbabwe, la figura del sacerdote e del vescovo coincidono nella persona di Mons. Luis Alberto Serrano.
Pesci bianchi, nati per muoversi nel fango buio della foresta. Pesci bianchi, viscidi e sfuggenti, che diventavano neri appena tolti dalla terra.
Arrivare in Perù significa viaggiare nel tempo e riscoprire le tracce ancestrali degli Incas, dei Chancas, dei Chachapoya, dei Mochicas e dei Wari.
Eleonora Rettori
Gli argentini e il loro forte spirito di appartenenza si fanno ritrarre per un saluto a mio papà che, da bambino, lasciò Buenos Aires.

Racconti& storie brevi

di Alida Vanni
Le donne africane sono tante mani che lavorano: sono la vera forza su cui può contare l'Africa. E sono le artefici di questa poesia fatta di argilla.
di Carmine Rubicco
Lorenzo, 18 anni, fisico atletico, parlantina pronta e occhi svegli, gestisce un piccolo negozio a Napoli ma vorrebbe giocare a calcio.
di Martina Marini
Mario è la quiete in un mondo di velocità, è la pura lealtà nei rapporti in una società di arrivisti, è il saper vivere con dignità.
di Carmine Rubicco
Una storia di ordinaria solitudine. Una storia sbagliata in cui un pezzo di umanità si lentamente consuma nell'indifferenza generale.
di Matteo Placucci
Il colore della terra è il colore che accompagna il sorriso dei bambini che giocano in Africa.
di Matteo Placucci
Com’è la vita dei sei Panda nello zoo di Beijing, uno dei pochi luoghi al mondo dove questi animali vivono in cattività?
di Matteo Placucci
Passeggiando per le strade dell'Uganda si incontrano bambine vestite da principesse, fatine, cenerentole. Come mai?
di Lisa Zillio
Abel, un uomo dall’età indefinita, era lì quando siamo arrivati a Comodoro Rivadavia con le ombre che ormai si allungavano sulla strada.

Podcast

Ma non scordare i fusi orari
Attention about the time zone (CEST)

Sede
Metropolitan City of Venice (Italy)