Cerca

Ultime Storie

Lisa Zillio
High Line, malinconica e indisciplinata bellezza
Qual è il segreto della High Line, il parco urbano costruito sui resti di una ferrovia sopraelevata, in grado di squarciare il West Side di Manhattan?
Natascia Aquilano
Le Belle di San Berillo
Un quartiere carcassa, eppure romantico. Un corpo morente tenuto in vita dagli ultimi, dagli “indicibili”: le Belle di San Berillo.
Erica Balduzzi
La scasada del Zenerù
Il 31 gennaio, ad Ardesio, si celebra la “Scasada del Zenerù”: letteralmente la “scacciata di Gennaione”, un grande momento di aggregazione per tutto il paese.

News Racconti

Argomenti

Keep in Touch

Ci sono storie nel mondo che non possono esser raccontante se non vivendole in prima persona.
Sono quelle storie che messe una vicina all’altra possono smuovere le coscienze, aprire varchi, allargare gli orizzonti.
E sono storie che non possono esser vissute da lontano.
Per raccontarle, ci si deve immergere. Ci si deve sporcare di esse.

Un rapporto di fiducia

Non c’è un programma ma un rapporto di fiducia.
Il nostro intento è quello di aiutarti a realizzare il tuo obiettivo di diventare un professionista della fotografia di reportage. 

La Mentorship è individuale, personalizzata e si adatta al tuo livello di preparazione.
Ma non sarà una passeggiata: da te vogliamo impegno e dedizione.
Noi ti incoraggeremo a pensare e a vedere in modo diverso, ma tocca a te metterlo in pratica.

Competenza ed esperienza sono due chiavi di successo per un fotoreporter.
E la nostra Mentorship si basa proprio su questo.

«Non succede nulla, che cosa fotografo?»
Prima di partire, bisogna conoscere cosa si vuole raccontare, altrimenti sì, può succedere che non accada nulla, ma semplicemente perché i nostri occhi non sono in grado di vedere la moltitudine di cose che invece stanno accadendo.
Sapere cosa si va a raccontare è una competenza ed è tra le cose che nella Mentorship possiamo insegnarti.
Sembra banale, ma non basta dire «Vado a fotografare quello» per poi portare a casa un lavoro completo.

«Durante l’acquazone mi si è bagnato il passaporto e ora in dogana ho un problema.»
In viaggio, metti sempre il passaporto e la carta di credito in un sacchettino ermetico, così anche se il monsone ti sorprende, sarai preparato. Sapere come affrontare piccoli – o grandi – imprevisti quando si è on assignment è frutto dell’esperienza.

Ma perché perdere tempo – e a volte anche il lavoro – quando qualcuno ti può dare delle dritte?
Spoiler: di imprevisti ce ne possono essere infiniti, ma se sommiamo il bagaglio esperienziale di DooG, una buona fetta l’abbiamo già risolta. E anche questa è tra le cose che durante la mentorship vogliamo condividere con te.

Questa non è una scuola di fotografia.
Noi vogliamo portarti a un livello superiore nella tua carriera di fotogiornalista.
Con la Mentorship ci prendiamo cura di te per realizzare, insieme, i tuoi obiettivi.

Proviamo a sentirci

ma Per prima cosa, dimmi qualcosa di te

L’invio di questo form non rappresenta alcun vincolo, e per nessuna delle parti.
Le informazioni raccolte non saranno trattenute e serviranno al solo primo contatto tra il mittente e DooG Reporter.
Whatsapp
Ma non scordare i fusi orari | Attention to the Time Zone
Head Office
Metropolitan City of Venice (Italy)

Mentorship

Info e iscrizione

L’invio di questo modulo di iscrizione è da intendersi come “proposta” da parte di chi invia e permette il mantenimento del posto al Training o alla Class. La conferma dell’iscrizione, che vale quale “prenotazione” sarà considerata effettiva solo dopo l’approvazione da parte del professionista che seguirà il Training o la Class e al pagamento della quota prevista.

+39 347 5113829

Ma non scordare i fusi orari
Attention about the time zone (CEST)

Sede
Metropolitan City of Venice (Italy)

Newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle ultime Storie, sulle Masterclass e gli Eventi Speciali di DooG Reporter