DooG Reporter | Stories to share ha deciso di ispirarsi al Codice Etico promosso dalla NPPA – National Press Photographers Association e al Codice di Condotta del Frontline Freelance Register, in quanto riconosce il diritto di ogni persona nell’essere correttamente informata, con fonti attendibili e oneste, per essere parte attiva del mondo in cui viviamo.

Responsabilità

I nostri Autori accettano il dovere e la responsabilità nel divenire fiduciari del pubblico. Il nostro ruolo principale è quello di riferire visivamente sugli eventi significativi e sui vari punti di vista nel nostro mondo comune. Il nostro obiettivo principale è la rappresentazione fedele, onesta ed etica della Storia proposta.

Accettiamo la responsabilità di documentare la società e preservare la sua storia attraverso le immagini. Le fotografie e i video possono rivelare grandi verità, denunciare illeciti e negligenza, ispirare speranza e comprensione, connettere le persone in tutto il mondo attraverso il linguaggio della comprensione visiva. Ma possono anche causare gravi danni se sono insensibilmente invadenti o manipolate.

Questi Codici – ai quali DooG Reporter si ispira – intende promuovere la massima qualità in tutte le forme di giornalismo visivo e rafforzare la fiducia del pubblico nella professione. È anche pensato per servire come strumento educativo sia per coloro che praticano sia per coloro che apprezzano il fotogiornalismo.

Codice Etico

Ogni Autore, e chi chiamato alla raccolta delle Storie su DooG Reporter, è responsabile nel sostenere i seguenti standard nel suo lavoro quotidiano:

  1. Precisione e completezza nella rappresentazione dei soggetti.
  2. Resiste alla manipolazione delle fotografie per opportunità della scena.
  3. È completo e fornisce il contesto durante la fotografia o la registrazione di soggetti. Evita la stereotipizzazione di individui e gruppi. Riconosce e lavora per evitare di presentare i propri pregiudizi nel lavoro.
  4. Tratta tutte le materie con rispetto e dignità. Presta particolare attenzione ai soggetti vulnerabili e alla compassione per le vittime di reati o tragedia.
  5. Mentre fotografa i soggetti non contribuisce, altera o cerca intenzionalmente di alterare o influenzare gli eventi.
  6. L’editing dovrebbe mantenere l’integrità del contenuto e del contesto delle immagini fotografiche. Non manipola immagini o aggiunge o altera il suono in alcun modo che possa ingannare gli spettatori o travisare i soggetti.
  7. Non accetta regali, favori o risarcimenti da parte di coloro che potrebbero cercare di influenzare la copertura.
  8. Non sabota intenzionalmente gli sforzi di altri reporter.
  9. Non intraprende comportamenti molesti verso colleghi, o soggetti e mantiene i più alti standard di comportamento in tutte le interazioni professionali.

Impegno

Idealmente, l’Autore presente su DooG Reporter dovrebbe:

  1. Pensare in modo proattivo per sviluppare una visione e una rappresentazione unica e onesta.
  2. Cercare un accesso totale e senza restrizioni all’argomento, valutare alternative, cercare un diverso punto di vista e impegnarsi per mostrare punti di vista impopolari o inosservati.
  3. Evitare coinvolgimenti politici, civili e aziendali o altri impieghi che compromettano o danno l’impressione di compromettere la propria indipendenza autoriale.
  4. Essere discreto e umile nel trattare con i soggetti.
  5. Rispettare l’integrità del momento fotografico.
  6. Impegnarsi con l’esempio per mantenere lo spirito e gli elevati standard espressi in questo codice. Studiare continuamente il proprio mestiere e l’etica che lo guida.

Codice di Condotta

  • Sostenere e difendere il principio della libertà di parola e il diritto del pubblico a un’informazione accurata, riportando e interpretando i fatti di interesse pubblico con scrupolosa onestà.
  • Non permettere che pregiudizi personali o interessi esterni ci influenzino nell’adempimento dei nostri doveri, né porre inutilmente l’accento su etnia, sesso, religione, disabilità o orientamento sessuale.
  • Correggere eventuali inesattezze dannose, non plagiare mai il lavoro di altri né affermare falsamente di lavorare per un’organizzazione giornalistica per accedere a una storia.
  • Proteggere l’identità e la riservatezza di qualsiasi fonte che ci fornisca informazioni e garantire che le nostre competenze e procedure di sicurezza digitale corrispondano a questo requisito.
  • Non permettere che minacce, regali o benefici ci inducano a modificare i nostri servizi, a distorcere o sopprimere informazioni o ad appoggiare falsamente un interesse, un prodotto o un servizio.
  • Non trarre indebitamente vantaggio personale dalle informazioni che otteniamo nello svolgimento del nostro lavoro.
  • Rispettare la privacy individuale, a meno che non esista una reale esigenza di responsabilità pubblica per le persone interessate.
  • Lavorare in modo aperto e diretto, tranne nei casi in cui siamo convinti dell’importanza della nostra storia e il nostro lavoro ci impone di fare diversamente.

Principio

Di ogni lavoro, con interesse di pubblicazione, ne viene verificata la fonte, la veridicità, l’attendibilità, quale principale garanzia al lettore di “verità esplicita”, oltre che dimostrazione di onestà intellettuale e deontologica di DooG Reporter e dell’autore stesso.
Qualora si dovessero riscontrare delle imprecisioni, discrepanze, inesattezze o qualsiasi altro elemento ingrato atto a generare un dubbio sulla “correttezza” e sul principio di “verità” del racconto pubblicato, la pubblicazione stessa verrà sospesa – o negata – fino a soluzione del problema. Questo vale anche lavori già pubblicati che potrebbero venir oscurati, sospesi, eliminati, qualora si presentasse uno dei casi sopra.

Per eventuali segnalazioni o contestazioni scrivere allo Staff

Crediti

Tratto da Ethics Code of NPPA – National Press Photographers Association e da Frontline Freelance Register
Sottoscritto da DooG Reporter | Stories to share e dai sui Autori.
Ultimo aggiornamento 02 febbraio 2023