fbpx
Stories

I monaci sul mare

L’affascinante rito delle offerte è un’usanza suggestiva e coinvolgente. Donare del cibo a un monaco è un rito molto importante in Thailandia. Il fedele che compie questo gesto guadagnerà più velocemente la strada verso il Nirvana .

I monaci sul mare

RANONG | THAILANDIA
Nel sud-ovest della Thailandia, nella provincia di Ranong, nel mare delle Andamane, esiste un’isola che ancora conserva gelosamente il proprio fascino discreto: è l’isola di Koh Phayam. Un’isola ancora fuori dalle rotte turistiche. Arrivando qui si percepisce un senso di pace, calore, accoglienza e spiritualità. Spiagge, baie incontaminate, mangrovie raggruppate, strade senza auto, solo moto e biciclette. La gente di Ko Phayam cerca di vivere ancora secondo le antiche tradizioni. È in questa atmosfera, in questo piccolo paradiso d’Oriente, che vive un gruppo di monaci Buddisti. Scoprirono l’isola già nel 1400 e la ritennero un luogo spirituale. Il Santuario si trova sulla costa orientale di Ko Phayam ed è l’unico tempio dell’isola. L’architettura ha influenze tailandesi e birmane.

Una grande statua di Buddha e molte altre statue più piccole si affacciano sul mare, mentre il tempio per la preghiera, collegato da un lungo ponte di legno,  sorge in una posizione mistica e suggestiva, sul mare.
È qui, lungo questa costa di pochi chilometri, che si svolge, con ritmi regolari, la vita spirituale di una trentina di monaci “del mare”. Essi non possono né lavorare né maneggiare soldi.

All’alba, prima delle 6 del mattino, i monaci avvolti nelle loro vivaci tuniche arancione, percorrono la costa da un’estremità all’altra per eseguire il Tanbum. Con una grande ciotola a tracollo raccolgono, dalla popolazione locale, l’offerta quotidiana che è, per lo più, di natura alimentare. I monaci non possono ricevere l’oblazione direttamente dalle mani del fedele ma la donazione deve essere posta direttamente nel loro canestro. Il benefattore riceverà la benedizione dal monaco.

L’affascinante rito delle offerte è un’usanza suggestiva e coinvolgente. Donare del cibo a un monaco è un rito molto importante in Thailandia. Il fedele che compie questo gesto guadagnerà più velocemente la strada verso il Nirvana.

Terminata la loro processione quotidiana, i monaci tornano verso il tempio con il pasto assicurato. Sarà l’unico pasto consumato del giorno.
Nel pomeriggio la maggior parte dei monaci rimane dentro il Wat per meditare, studiare e scrivere. Altri invece si dedicano a ripulire il tempio curare le piante o a lavorare all’uncinetto.

Questo progetto è stato realizzato durante il workshop Thailandia Journey

Share it !

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on reddit
Share on email

Lascia un commento

Long-Term Project

La Thailandia, dal suo interno, fuori dalle rotte turistiche, fuori dai luoghi comuni,
lontano dalle spiagge incantate e, sempre, a contatto con gli uomini
e le donne che compongono questo straordinario paese.

Siamo indipendenti e liberi da ogni impegno commerciale e senza pubblicità. Per nostra scelta. 

Ci immergiamo nelle Storie e le abbiamo vissute in prima fila e le raccontiamo con etica e onestà.
Il nostro obiettivo è riscoprire la bellezza di questo nostro mondo attraverso i suoi racconti, e sono i nostri Autori che, in prima persona, sono i portavoce e testimoni.

Il nostro è un foto-video giornalismo accessibile a chiunque perché crediamo che l’informazione debba arrivare a tutti, e per questo dipendiamo dai contributi volontari dei lettori, anche solo di 1€.

abbiamo un sacco di storie da raccontare

e ne siamo davvero fieri

Newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle ultime Storie, sulle Masterclass e gli Eventi Speciali di DooG Reporter