Natascia Aquilano

Natascia Aquilano

Photoreporter

La fotografia sociale e documentaria è da sempre al centro dei miei principali interessi.

Natascia Aquilano è una fotografa freelance con base a Roma. Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione inizia a maturare un interesse sempre maggiore per la fotografia, intesa non soltanto come mezzo puramente informativo e descrittivo, ma come potente strumento comunicativo per raccontare e raccontarsi.

I suoi studi iniziano da autodidatta, approfonditi in seguito presso l’ISFCI (Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata) di Roma e il WSP photography, sempre a Roma.

La fotografia sociale e documentaria da sempre è al centro dei suoi principali interessi, ambito che continua costantemente ad approfondire con letture, incontri, ma soprattutto sul campo.

Con occhi sempre curiosi e un ascolto attento e rispettoso, Natascia Aquilano ha svolto lavori in Africa, nel Sud-Est asiatico, nell’Europa orientale e in mondi quasi sconosciuti, seppur a lei più vicini.

video
22 minuti da trascorrere live con Fabio Fasiello, fotografo e autore del lavoro "Armando, un pugile del Quadraro", realizzato a Roma.
video
22 minuti da trascorrere live con Natascia Aquilano, fotografa e autrice del lavoro "Belle", realizzato nel quartiere di San Berillo, a Catania. Natascia, in dialogo con la giornalista Azzurra Digiovanni, ci racconterà i retroscena di questo suo lavoro.
Il Garage Saint Michel de SIC è un’officina in Burkina Faso con a capo una suora meccanico: Alphonsine.
video
22 minuti da trascorrere live con Carmine Rubicco, giornalista e autore di diverse storie sul tema delle Società Invisibili. Carmine, in dialogo con Natascia Aquilano, ci racconterà i retroscena di questo suo lavoro.
Il racconto di un Cammino, quello di Santiago de Compostela, fatto in moto, quando la moto non è solo un mezzo ma una compagna di viaggio.
Nel libro La storia del mondo in 100 oggetti, Neil MacGregor ci guida in un viaggio lungo le infinite connessioni tra spazio, tempo e persone
video
Un viaggio alla ricerca di cosa significa, oggi, chiamare un posto “casa”: da punto fermo a un luogo nell’anima in perenne cammino
Tessere un sari con trame broccate in seta, unicamente a mano, oggi più che mai equivale a tessere un sogno, sinonimo di cultura e identità.
Il senso della vita è l’esperienza della vita stessa. Una riflessione di Natascia, che parte dall'omonimo libro di Jack London.
Varanasi, la città sacra dell’India, si rivela porta del paradiso per molti ma un inferno in terra per queste vedove.
Definire Pino - Beatrice non è semplice, “io so io” direbbe, se gli venisse chiesto. E in effetti è proprio così.
Intervista a Natascia Aquilano, fotografa e autrice di DooG Reporter, su questo complesso periodo storico a causa del COVID-19.
... caricamento in corso