DooG | Staff

Sabbie bianche | Le DéTour

Sabbie bianche, di Geoff Dyer (Il Saggiatore) è il consiglio della libreria Le DéTour per Note in copertina.
© DooG Reporter

Questo consiglio per Note in copertina | Libri per chi vuole narrare il mondo ce lo dà Daniel Carrot della libreria Le DéTour a Saint-Louis en Alsace, in Francia. «Le DéTour non è solo una libreria» ci racconta Daniel «è un concept store che propone quattro corner. Oltre ai libri, ci sono dei dischi, vinili o cd ed esclusivamente di etichette indipendenti, un angolo dedicato al lavoro a maglia e una caffetteria dove tutti questi mondi possono incontrarsi. Tanto più che ci troviamo all’incrocio di tre frontiere: quella francese, quella svizzera e quella tedesca».

SABBIE BIANCHE, di Geoff Dyer

Quale libro consigli a chi vuole narrare il mondo, e perché?
Si intitola Sabbie bianche, di Geoff Dyer (Il Saggiatore). Perché è allo stesso tempo molto divertente e molto triste, oltre a essere estremamente ben scritto perché se l’autore – spassosa incarnazione della disinvoltura – non si prende sul serio, prende molto sul serio la scrittura!
Questo libro è legato alla casa editrice francese Éditions du Sous-Sol – in Francia il libro è stato pubblicato con il titolo Ici pour aller ailleurs – di cui apprezzo la linea editoriale e che sa riesumare incredibili perle letterarie spesso collegate con il cosiddetto gonzo journalism degli anni Settanta che considerava il reportage un atto letterario.

Sabbie bianche è adatto al narratore del mondo che vuole …
…uscire dalle pagine battute e ribattute dei racconti di viaggio.

Raccontaci qualcosa di Geoff Dyer, autore di Sabbie bianche.
Geoff Dyer è uno scrittore poco o per nulla conosciuto… e noi lettori siamo dei viaggiatori in poltrona.

Libreria Le DéTour a Saint-Louis en Alsace | ©2021
Un ringraziamento a Daniel Carrot della libreria Le DéTour, 36 rue de Mulhouse, Saint-Louis, Francia
Testo originale in Italiano - Traduzione interna
DooG's Founder
DooG reporter | Valentino
Redazione & Staff

Immagini e Parole

La curiosità è cultura

Abbiamo incontrato Jorgelina, 65 anni, che dal lunedì al venerdì apre il suo Comedor Micaela alle famiglie più povere del barrio La Boca.
A Tangail si trova un quartiere a forma quadrata, solcato da stretti e lunghi corridoi ad angolo retto: il bordello di Tangail
In Sudan l'acqua scarseggia e intere famiglie devono percorrere decine di chilometri per arrivare a delle fonti d'acqua spesso insalubri
“Adesso mi devi spiegare per quale motivo vuoi entrare in Villa.” “Perché la bellezza parte dal basso” gli risposi guardandolo dritto negli occhi.

Sostieni un giornalismo indipendente

DooG Reporter | Stories to share

Tutti i diritti riservati ©2024