Fare nascere un'idea
Educare lo sguardo nel quotidiano
Trasformare un'idea in racconto fotografico

Icona Sold Out

Laboratorio a Villa Cometti

Laboratorio di Narrazione e Fotografia

Dal 10 Maggio 2019
 al 12 Maggio 2019

con Gabriele Orlini e Barbara Silbe

Raccontare una storia e mettere a fuoco lo sguardo sul quotidiano.
Raccontarlo attraverso i propri occhi, dandogli un corpo, un tempo e un respiro.
Ma come creare una sequenza di immagini coerente con il nostro raccontare?

Perché è nel racconto fotografico che i singoli scatti si caricano di una potenza narrativa che da soli non hanno. Perché le fotografie di un racconto rappresentano l’azione di muoversi nello spazio e nel tempo esercitata dal fotografo”. (cit.)

Un laboratorio dedicato alla creazione e alla ricerca delle idee con carta, penna, e macchina fotografica. Lavorando alla costruzione narrativa di una storia contenuta in un reportage, in un viaggio, oppure anche solo con un ritratto. Trasformare un’idea in una narrazione con esercizi e attività pratiche, educando lo sguardo e la fantasia al fine di raccontare la verità nell’immagine. E non la verità dell’immagine.


Nella splendida cornice di Villa Cometti, antica dimora veneta dell’800 a Spinea (VE), DooG Reporter organizza un Laboratorio di Narrazione in Fotografia a cura del photoreporter Gabriele Orlini e con Barbara Silbe, direttore responsabile di EyesOpen! Magazine

Il Laboratorio ha come obiettivo la creazione e la ricerca delle idee e la costruzione narrativa di una storia, educando lo sguardo al fine di narrare la verità nell’immagine.

Insieme a una sessione di scatto a Venezia, la splendida città lagunare a pochi km da Spinea, i partecipanti saranno coinvolti in un percorso didattico con esercizi pratici di narrazione e fantasia con carta, penna, e macchina fotografica. Lo scopo è fare emergere quella capacità di trarre dalla propria personalità, cultura, esperienze ed educazione le connessioni che risultano fondamentali per riuscire a cogliere quei riferimenti che – una volta presenti nella fotografia – ne danno un senso narrativo e non solo descrittivo.

A ogni partecipante verrà data una traccia da seguire per produrre un racconto fotografico secondo la modalità che più gli appartiene, quali: fotogiornalismo, reportage, narrazione, fino ad approcci più personali.

Agenda

L’agenda ha un margine operativo flessibile e potrà subire variazioni nel corso del weekend, pur mantenendo il fine di permettere a ognuno di vivere l’esperienza del laboratorio e della permanenza in Villa Cometti nel migliore dei modi e di completare il lavoro.

Venerdi 10 maggio
a cura di Gabriele Orlini | Photoreporter

  • Pomeriggio
    • Arrivo in Villa e sistemazione
    • Inizio lavori: Obiettivo del Laboratorio
    • La narrazione in fotografia
    • Raccontare/Immaginare un fotografia leggendo un libro
    • Educare lo sguardo
    • Esercizi di narrativa per “saper vedere e cogliere le cose”
    • Raccontare il “sè”
  • Sera
    • Visione di alcuni lavori di narrazione in fotografia
    • Discussione

Sabato 11 maggio
a cura di Gabriele Orlini | Photoreporter

  • Mattino
    • Preparazione del lavoro che ognuno andrà a fare a Venezia
    • Trasferimento a Venezia
    • Inizio lavori
  • Pomeriggio
    • Rientro in Villa Cometti
  • Sera
    • Discussione

Domenica 12 maggio
a cura di Barbara Silbe | EyesOpen! Magazine

  • Selezione e costruzione delle storie
  • Chiusura del laboratorio

Partecipazione a numero chiuso per un massino di 6 iscritti

Italia
Villa Cometti, Via Roma, 108A, 30038 Spinea VE, Italy
DooG's Founder
2019_Gabriele_Profile
Italia
Documentary Photoreporter
DooG's Esperto
Barbara Silbe
Italia
Journalist | Editor




Pronto a candidarti?

Icona Sold Out

Le iscrizioni sono chiuse

storie dal di dentro

Cercare una risposta nel mercato del fresco di Khlong Toei, a Bangkok, dove la luce non trova spazio e, fievole, si tinge di rosso
La storia di Ploy, una bambina ospite da più di un anno e mezzo al Take Care Kids Shelder di Pattaya, in Thailandia.
Una piccola comunità Cham. Pescatori musulmani che vivono ai bordi del Mekong, di fronte lo scintillante Riverside di Phnom Penh.
Bangkok è una città d’acqua e i canali del Chao Phraya la riempiono come un cuore pulsante allo stato liquido.

DooG Reporter | Stories to share

Tutti i diritti riservati ©2024