Matteo Placucci

Old replaced by new

Matteo Placucci

I pastori della Natività

Alida Vanni - Luciana De Michele

L’iniziazione segreta nei boschi sacri della Casamance

Mirko Maren - Erika Dal Ben

Messico e bollicine: l’altra faccia di una cultura

Alida Vanni

La più longeva dei Moken

5
Continenti
98+
Paesi
722
Libri letti
171
Aeroporti
+100K
Foot Miles

Prenestina 913di Andrea Calandra

In via Prenestina 913, in un’area della periferia industriale di Roma, c'è il MAAM – Museo dell'Altro e dell'Altrove di Metropoliz, un luogo unico nel suo genere. Il museo si trova all'interno di un ex mattatoio e ospita oltre quattrocento opere, contributo di numerosi artisti romani, italiani e internazionali.

La sua peculiarità, però, sta nel fatto di essere un luogo vivo. All'interno della struttura, infatti, abitano diverse famiglie di varie nazionalità per un totale di circa duecento persone. Il MAAM è l’unico museo abitato al mondo, un luogo dove arte e vita si stringono la mano nella quotidianità delle persone che qui ci vivono.

PlacesEuropa

El sol de mañanadi Gabriele Orlini

“Adesso mi devi spiegare per quale motivo vuoi entrare in Villa.” “Perché la bellezza parte dal basso” gli risposi guardandolo dritto negli occhi.

El Sol de Mañana è l’incontro con le vite, gli odori, il fango, le speranze e le passioni di queste persone che vivono fagocitate da una metropoli che sembra non voler trovare spazio per loro.

È il sole di domani, radicato nel cuore degli argentini, per cui la Patria è la propria casa, il proprio barrio, la comunità a cui si appartiene. E che con malinconica speranza affidano al domani quel che oggi ancora non hanno avuto.

PlacesSud America

Un rifugio chiamato White Housedi Simone Barbieri

Durante la mia permanenza in Serbia ho cercato di cosa passa per la mente di un giovane profugo che scappa dal suo paese per andare a vivere in una tenda in mezzo al bosco senza nulla, neanche la sua famiglia. Speranza. Incondizionata. Talmente tanto forte da non farlo arrestare di fronte alla violenza che riceve al confine.

Queste persone vivono per un futuro migliore. Non hanno nulla da perdere, perché una volta giunti ai confini con l’Europa, non possono più tornare nel loro paese d’origine: la condizione che si troverebbero ad affrontare sarebbe peggiore di quella che vivono nel paese straniero. 

PeopleEuropa

Alphonsine, la suora meccanico del Burkina Fasodi Natascia Aquilano

Suor Alphonsine pensava spesso al suo paese, Ouagadougou, e ai suoi innumerevoli problemi. In particolare pensava a tutti gli incidenti stradali che accadevano, imputabili a una combinazione di fattori diversi: strade in pessime condizioni, mancanza di illuminazione, scarsa abilità nella guida, ma anche a veicoli in condizioni riprovevoli.

Ha studiato seriamente due anni, ottenendo il diploma “en meccanique de automobile” con il massimo dei voti. Il 10 Marzo del 2009 è stato così aperto il Garage Saint Michel de SIC: un’officina con a capo una suora meccanico.

PeopleAfrica

Iramiro, contro l’AIDS in Rwandadi Massimiliano Pescarolo

A più di venticinque anni dal genocidio ruandese in cui morirono in pochi mesi 800mila persone, migliaia di sopravvissuti sono affetti da Aids. Si tratta di una generazione di bambini – oggi giovani adulti – nati dagli stupri, la maggior parte dei quali è affetta da HIV.

In Rwanda ci sono parecchie ONG e ONLUS che operano per migliorare questa situazione. Io sono entrato in contatto con Turikumwe Onlus, un'organizzazione attiva da più di 10 anni, con Desiré Rwagaiu, referente dei progetti di Fondazione Marcegaglia Onlus, e con Ilaria Buscaglia, antropologa di Girl Effect, una ONG che opera in diversi paesi tra cui proprio il Rwanda per promuovere l'empowerment delle ragazze attraverso lo studio e la formazione.

LifeAfrica

Messico e bollicine: l’altra faccia di una culturadi Mirko Maren - Erika Dal Ben

Nello Stato del Chiapas, in Messico, il consumo di bevande gassate e zuccherate da parte della popolazione locale è allarmante. Non si tratta solo di un problema di salute publica – i casi di diabete mellito di tipo 2, di obesità e problemi ai denti fin dalla più tenera età sono aumentati in modo disarmante – ma anche ambientale. I rifiuti prodotti e lo sfruttamento delle falde acquifere stanno portando il paese verso un disastro ambientale di enormi proporzioni. 

Tra queste bevande la più consumata è la Coca-Cola, ed è talmente penetrata nella quotidianità delle comunità locali che è diventata parte integrante di molti riti religiosi e, di conseguenza, anche di altre occasioni sociali.

LifeCentro America
Special EventsLe storie raccontate...live
di Matteo Placucci
di DooG | Staff
Training on The Travel, Masterclass, Class & Lab, Mentorship
di Martina Marini
di Eleonora Rettori

Fotografare nella stagione dei monsonidi Gabriele Orlini

Durante la stagione dei monsoni i paesaggi assumono dimensioni oniriche, e la costante luce piatta mette a dura prova un fotografo.

LifeAsia
di DooG | Staff
A Kampong Cham vive la più numerosa minoranza cambogiana. Sono i Cham e sono di fede musulmana, anche se con influenze induiste.
di Joyce Donnarumma
Io sono la Patagonia. Amante difficile, essenza del sogno. Elementare forma della vita, immobile spettatrice. Io sono Polvere e Vento.
di DooG | Staff
A Varanasi ci sono innumerevoli ghat, ovvero scalinate che portano alle acque del Gange.
di Lisa Zillio
1240 chilometri di sterrato e tratti d’asfalto tra le nuvole e le acque cristalline delle Ande. Questa è la Carretera Austral.

newsletter

Un sacco di storie da raccontare

NOC
Eyes Open logo
EuropeanAffairs
Maledetti Fotografi logo
Mofo for Peace logo
Italy Photo Award logo
DooG Reporter | Stories to Share ©2022 - All rights reserved
DooG Reporter è un nome registrato, tutti i contenuti sono protetti da ©copyright e ne è vietata la diffusione e riproduzione. DooG Reporter non è una testata giornalistica in quanto gli aggiornamenti non sono periodici e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001

DooG Reporter è monitorato da:

DooG Reporter