Latino America NotesIn moto attraverso il Sud America
#05 | El viento viene del Pacifico

#05 | El viento viene del PacificoDal taccuino di Joyce Donnarumma

valparaiso street
Joyce Donnarumma | ©DooG Reporter, 2020

Valparaìso, 3 febbraio 2020

Quarto giorno di attesa, le moto sono in rodaggio, a ogni accensione il rumore dei motori agita gli animi. L’asfalto chiama, la voglia di partire è tanta ma i preparativi, con la precisa lentezza che meritano, proseguono.

Valparaiso, città portuale, colorata dalle abitazioni in cima alla collina, casa di Pablo Neruda, raccontata da Ernesto Guevara ne I diari della motocicletta, ci ha accolti con i suoi odori, la sue mille espressioni e il vociare incessante delle strade.
Apparentemente tranquilla, la città si svela mostrando quel lato segnato dal dissenso di un popolo stanco che chiede giustizia, equità, rispetto. La vivacità della vita quotidiana è intervallata da cicatrici, portate con orgoglio dalle mura dei palazzi.

In Cile, uno stato sociale insostenibile infuoca la protesta “gobierno asesino, te estamos mirando” si legge su fogli di carta incollati qua e là. Nella notte le piazze diventano terreno di lotta. A riempirle combattenti improvvisati. La polvere dei lacrimogeni brucia il naso e riga gli occhi ancora assonnati del mattino. Eppure la vita prosegue. A testa bassa, a passo svelto, con il volto coperto da mascherine e protezioni di fortuna.

Ma arriva sempre il vento del Pacifico a smuovere l’aria, incessante, che non si placa.
E con sé porta ancora il profumo del mare.

Docu-film
#18 | La missione deve fermarsi!di DooG | Staff
#17 | Bloccati a La Pazdi Gabriele Orlini
#16 | Cielo a revésdi Joyce Donnarumma
#15 | Giardini nascostidi DooG | Staff
#14 | Bailar en silenciodi Joyce Donnarumma
DooG Reporter