Joyce Donnarumma

Joyce Donnarumma

Photographer

Mi sono imbattuta per caso nella fotografia e ora ne seguo la strada che mi porta a relazionarmi con il mondo e con gli uomini.

L’irrequieto 1989 e un aspro paesino nel cuore del sud Italia lasciano un forte segno nel suo carattere. Joyce Donnarumma si è imbattuta per caso nella fotografia, durante gli studi universitari, ne segue la strada che la porta a relazionarsi con il mondo e con gli uomini.

Si laurea in Arti visive allo IED di Roma nel 2012 ed espone alla IX biennale Internazionale d’Arte di Roma; ma la necessità di muoversi la spinge a cercare altro, altrove. Inizia il viaggio.

Joyce Donnarumma ci racconta: «Vivo a Berlino, poi a Barcellona, imparo più lingue, collaboro con vari fotografi e in diversi settori della fotografia. Incalza la spinta a confrontarmi con culture diverse, tradizioni consolidate. La città ormai mi sta stretta: parto ‘on the road’ per l’Europa, tutto è mio, niente mi appartiene. Raccontare, perdermi diventa essenziale.»

Partecipa nel 2017 al Workshop fotografico ‘Thailandia Journey’ aprendo così i suoi confini al mondo. Prossima tappa il sud America.

video
22 minuti da trascorrere live con Joyce Donnarumma, autrice di Calle Negra, una storia vissuta in Venezuela. Joyce, in dialogo con Erica Balduzzi, ci racconterà i retroscena di questo suo lavoro.
Sono passati due anni, ma non è cambiato nulla. Il reportage di Joyce Donnarumma, dal Venezuela
Intervista a Joyce Donnarumma, fotografa e autrice di DooG Reporter, sul complesso periodo storico che stiamo vivendo, causa COVID-19.
La Cordigliera ci sfida e noi pronti ad affrontarla iniziamo a salire. Arriviamo a 4000 metri. Le vette riempiono gli occhi di mille colori.
Buenos Aires, immensa, ci costringe a salutare l'infinità del cielo. E con alberi e palazzi disegna un imperfetto orizzonte.
Io sono la Patagonia. Amante difficile, essenza del sogno. Elementare forma della vita, immobile spettatrice. Io sono Polvere e Vento.
Guarda la strada. Un'autostrada senza barriere. Fino a Port Montt, dove di notte ci imbarchiamo per Chaytén.
Quarto giorno di attesa, le moto sono in rodaggio, a ogni accensione il rumore dei motori agita gli animi
Siamo a Valparaíso, il nostro punto di partenza. Siamo arrivati, davanti a noi si apre la strada.
video
La missione umanitaria della Onlus MotoForPeace in Sud America nel 2020, attraverso Cile, Argentina, Paraguay, Bolivia e Perù.
Sono i bimbi accolti dall'associazione di volontariato Take Care Kids Onlus; sono anime che cercano di riprendersi un futuro.
È il 27 ottobre 2017. È trascorso un anno e il lutto per la scomparsa di sua maestà Rama IX, il re Bhumibol Adulyadej, viene ancora vissuto.
... caricamento in corso