Redazione

The Europe Around

Un viaggio "on the street" nelle città multietniche europee, per comprendere quel che rimane e che È, oggi, dell'Europa.
© DooG Reporter

Redazione

The Europe Around

Questo articolo è disponibile anche in: English

Alla fine delle due grandi guerre del secolo scorso, i paesi europei hanno dato vita a una collaborazione basata sulla pace e sulla condivisione di valori fondamentali per i propri cittadini. Tra questi: “il rispetto dei diritti individuali e di inclusione, in tema di giustizia, rispetto delle culture, delle lingue, e con un impegno comune nel rendere la vita delle persone in nome della pace”.

A seguito del trattato di Maastricht del 1992, in cui vennero sanciti i Tre Pilastri Fondamentali dell’allora Comunità Europea, uno dei molti punti di condivisione dei valori comunitari riguardava la libera circolazione tra gli Stati Membri e una politica condivisa per la gestione dell’immigrazione da paesi comunitari ed extracomunitari.
Nel 2007 il Trattato di Lisbona abolisce i cosidetti “Tre Pilastri” e redistribuisce le competenze all’interno degli Stati Membri rafforzando, ancora una volta, il principio democratico dell’Europa e la tutela dei diritti fondamentali per i suoi cittadini. Nasce così l’Unione Europea.

Nel 2012 l’Unione Europea viene insignita del Premio Nobel per la Pace. Nella motivazione del premio si legge: “Per oltre sei decenni ha contribuito all’avanzamento della pace e della riconciliazione, della democrazia e dei diritti umani in Europa”.

cover
©Gabriele Orlini, 2016

The Europe Around – dove nasce e perché

Sono passati poco più di 70 anni dai primi accordi tra stati europei per una politica di ugualianza, diritto individuale e salvaguardia della vita e delle culture dei popoli.

  • Cosa rimane, oggi, di quei valori fondamentali?
  • Com’è cambiata la cultura europea con l’avvento e la gestione delle immigrazioni degli ultimi decenni?
  • Che significato ha “sentirsi europei” oggi?
  • Cosa “È” dell’Europa oggi?

Attraverso un lavoro sul campo, tra le strade, nelle piazze, in mezzo alla gente del luogo, The Europe Around vuole provare a trovare delle risposte a queste domande. E lo vuole fare cominciando da alcune grandi città europee che devono la loro storia, o la loro natura, alla capacità multi-etnica della propria società.

Le tappe – e i workshop – di The Europe Around

Masterclass
Workshop di Reportage e Narrazione
A cura di Gabriele Orlini
Icona Closed
01 Jul
– 07 Jul 2023
Masterclass
Workshop di Reportage e Narrazione
A cura di Gabriele Orlini
Icona Coming Soon
10 Jul
– 16 Jul 2023
Masterclass
Workshop di Reportage e Narrazione
A cura di Gabriele Orlini
Icona Coming Soon
19 Jul
– 25 Jul 2023
Masterclass
Workshop di Reportage e Narrazione
A cura di Gabriele Orlini
Icona Coming Soon
Masterclass
Workshop di Reportage e Narrazione
A cura di Gabriele Orlini
Icona Coming Soon
Idea e Reallizzazione:  Gabriele Orlini
europa
Europa
2019_Gabriele_Profile
DooG's Founder
Documentary Photoreporter

Immagini e Parole

La curiosità è cultura

Un po' dottoresse, maghe e psicologhe, arrivavano laddove la medicina ufficiale non arrivava o arrivava troppo tardi.
In swahili è il medico woodo, ma per tutte le genti della foresta è semplicemente "o curandeiro".
La mancanza di una casa non definisce una persona: ognuno ha una storia che merita di essere condivisa
Il Garage Saint Michel de SIC è un’officina in Burkina Faso con a capo una suora meccanico: Alphonsine.

Sostieni un giornalismo indipendente

DooG Reporter | Stories to share

Tutti i diritti riservati ©2023