DooG's Contributor

Renato Ferrantini

Photographer

Italia
Sono curioso del mondo, è il mio ruolo.
Renato Ferrantini

Nato a Roma, dove vive e lavora come ingegnere. È appassionato di geopolitica e fotoreportage.
Si dedica al tema delle migrazioni dal 2015; come volontario dell’Associazione Baobab Experience ha realizzato la mostra “Piazzale Maslax: una richiesta d’aiuto, di speranza”.

I reportage fotografici hanno accompagnato i suoi viaggi ad Algeri, lungo la rotta balcanica della Bosnia e nel Kurdistan iracheno. Durante il lockdown per il Covid-19 ha prodotto il progetto fotografico “Quarantena nel mio quartiere”, documentando lo storico complesso romano del Tufello. Ha realizzato per DINAMOPress un racconto per immagini dai confini ucraini di Romania e Moldavia.

Nel febbraio 2023 ha curato un reportage dai campi profughi Saharawi in Algeria e ha realizzato la mostra “Saharawi. Oltre l’attesa”. Parallelamente segue gli eventi di attualità sociale con particolare attenzione alle mobilitazioni studentesche, – che ha approfondito con l’installazione “Del nostro sangue”, alle campagne per i diritti civili e alle lotte contro le discriminazioni etniche e razziali.
Ha pubblicato su Internazionale, Il Manifesto, Il Venerdì di Repubblica, Ansa, L’Essenziale, Left e Witness Journal. Collabora con le associazioni Emergency e ADMO.

Renato Ferrantini su DooG reporter

Vita
Le storie di Azma, Sukaina, Abdellhai, Kaver, Khalia, Tawalo, Leila, e degli altri rifugiati Saharawi al confine tra Marocco e Mauritania
... caricamento in corso

DooG Reporter | Stories to share

Tutti i diritti riservati ©2024