Cerca

Trova su DooG Reporter

Argomenti

Ultime News

Culture
Il senso della vita (secondo me)
di Natascia Aquilano
Culture
Un'estensione di sé
di Andrea Calandra
Culture
Una presa di coscienza
di Andrea Calandra

Keep in Touch

Cartolare
Block Notes
Elk Island, Canada | ©Lisa Zillio
Elk Island, Canada | ©Lisa Zillio

Elk Island e l’orizzonte infinito

Dal taccuino di Lisa Zillio

Elk Island è un parco nazionale canadese, situato a meno di un’ora da Edmonton, la seconda città dell’Alberta. Ci sia arriva comodamente con la Yellowhead Highway, la lunga autostrada che collega Winnipeg, in Manitoba, a Graham Island, in British Columbia.

Con il termine Elk si intende una sottospecie di cervo nobile, il Cervus canadensis, più grande per dimensioni dei cervi europei, secondo solo all’alce. Il nome deriva dalla colonizzazione europea del Canada: secondo i coloni l’animale era molto più simile a un alce che a un cervo e venne definito elk per affinità con la loro lingua madre. L’alce, infatti, in Canada si chiama moose.

A Elk Island l’orizzonte è davvero infinito, come spesso accade in queste parti del mondo dove la natura ha la meglio sull’essere umano. Il cielo tocca la terra e ti ritrovi con uno zaino di nuvole e il passo leggero. Sarei stata ore a scrutare questo orizzonte per cercane la fine. Sì perché non ti accontenti di vederlo, vorresti toccarlo.

È questa, forse, l’emozione che più ricordo: un senso di infinita impotenza capace di liberarti da qualsiasi gabbia preconcetta. Lì ci sei solo tu e l’immensità di quello che ti circonda. Alci, elk e bufali compresi.

Testo | Lisa Zillio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit
Condividi su email
Co-founder
Videomaker & Producer
Mi piace percorrere strade dove la vita s'intreccia con l'arte.
Life
L’inferno di Jharia
Renato Rossetti
Life
Cartoneros de Buenos Aires
Martina Marini
Culture
La terra perduta di ribelli e tessitrici
Erica Balduzzi
#15 | Giardini nascosti
La quarta short clip on the road della serie dedicata alla lunga missione della onlus MotoForPeace, in Sud America. Siamo in Argentina.
di DooG | Staff
S21 - La collina del mango selvatico
S21, una volta Scuola Superiore Tuol Sleg a Phnom Penh, è stato il più importante centro di detenzione e tortura ad opera del regime dei khmer rossi.
di Gabriele Orlini
Phnom Penh, tra sorrisi, illusioni, e dollari falsi
Phnom Penh, il primo giorno del viaggio in Cambogia: dalla capitale alle selvagge terre del Mondulkiri, alla scoperta di un paese e le sue genti.
di Gabriele Orlini

Ma non scordare i fusi orari
Attention about the time zone (CEST)

Sede
Metropolitan City of Venice (Italy)