DooG Logo

Prostitution

Ogni loro ruga, così come ogni crepa delle loro case, racconta con delicatezza una moltitudine di solitudini, di vite attese e disattese, rievocando un eros per alcuni deviato, ma in fondo disperatamente vitale.
Questa è la storia delle makorelle: così vengono chiamate le prostitute a Nosy Be. Anche se in quest’isola la parola prostituta non esiste.
Tra prostituzione e dipendenza dalla colla, la difficile infanzia dei ragazzi di Craica scorre nel cercare il modo di provvedere alle necessità di base.
... caricamento in corso
Filtratag
apri tag...

a Human Partner

SEI UNA CORPORATE, UNA NGO, UN'ORGANIZZAZIONE, UN ENTE ?
Hai un'idea e cerchi un partner in grado di porre etica e professionalità davanti al profitto?

newsletter

Un sacco di storie da raccontare

NOC
Eyes Open logo
EuropeanAffairs
Maledetti Fotografi logo
Mofo for Peace logo
Italy Photo Award logo
DooG Reporter | Stories to Share ©2023 - All rights reserved
DooG Reporter è un nome registrato, tutti i contenuti sono protetti da ©copyright e ne è vietata la diffusione e riproduzione. DooG Reporter non è una testata giornalistica in quanto gli aggiornamenti non sono periodici e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001
DooG Reporter è monitorato da: