Travel Notes
Latino America Notes
Varanasi notes
Cambogia Notes
Archivio
Cambogia

Raccontando e documentando la Cambogia, la sua identità, le genti che la abitano. Nelle strade, nelle case, nei villaggi: a contatto con chi quelle storie le porta sé.

Cambogia, il paese dove se guardi una persona un secondo di troppo questa ti sorride. E questo è sufficiente per sentirsi in pace con questo luogo.
S21-Tuol Sleng | ©2019, Gabriele Orlini
di Gabriele Orlini
S21, una volta Scuola Superiore Tuol Sleg a Phnom Penh, è stato il più importante centro di detenzione e tortura ad opera del regime dei khmer rossi.
Uomo khmer - Mondulkiri, Cambogia | ©2019, Gabriele Orlini
di Gabriele Orlini
Il mestiere del fotoreporter è fatto d'incontri e di relazioni con le persone e con gli ambienti, con il mondo che si conosce e con quello che si trasforma.
Avanza lento tra le fronde degli alberi guidato dal suo mahut in un silenzio quasi liturgico. La foresta li accoglie ed è testimone del loro dialogo muto.
Kaoh Trong, Cambogia | ©2019, Gabriele Orlini
di Gabriele Orlini
Kaoh Trong: un isola di 10 km appoggiata su un banco di sabbia al centro del Mekong. Due antiche pagode, campi di riso, banani, e pomeli.
Krong Kracheh Pagoda | ©2019, Gabriele Orlini
di Gabriele Orlini
Il silenzio in Cambogia non è solo mancanza di rumore, è molto di più. È una forma di silenzio la cordialità delle persone.
Il fotoreporter ha fame. Ed è qui che arriva la sinestesia. Il fotoreporter conosce già il prezzo della prossima storia che andrà a raccontare.
Taratola, Cambogia | ©Gabriele Orlini, 2019
di Gabriele Orlini
Le tarantole sono uno dei piatti più caratteristici della cucina cambogiana e anche un potente elisir di bellezza – dicono.
Sockha, Muslim village | ©Gabriele Orlini, 2019
di Gabriele Orlini
Una piccola comunità Cham. Pescatori musulmani che vivono ai bordi del Mekong, di fronte lo scintillante Riverside di Phnom Penh.
Phnom Penh, il primo giorno del viaggio in Cambogia: dalla capitale alle selvagge terre del Mondulkiri, alla scoperta di un paese e le sue genti.
Sen Monorom | Gabriele Orlini, ©2019
di DooG Reporter
A Sen Monorom, nel Mondulkiri, la convivenza tra esseri umani ed elefanti non è semplice e si basa su un equilibrio precario.
Stagione dei monsoni, Laitkynsew (Insia)
di Gabriele Orlini
Durante la stagione dei monsoni i paesaggi assumono dimensioni oniriche, e la costante luce piatta mette a dura prova la preparazione di un fotografo.
Nella giungla che popola queste remote montagne abitano i Bunong, un’etnia animista che da oltre duemila anni vive in simbiosi con la natura del Mondulkiri.
River | Gabriele Orlini, ©2019
di DooG Reporter
Kratie è una piccola cittadina adagiata sulle rive del Mekong, lungo la strada che da Kompong Cham porta a Mondulkiri. Ma perchè fermarsi qui?
Tonlé Sap (Cambodia) | ©Sharon Ang
di DooG Reporter
Kompong Luong è una cittadina edificata sulle acque del lago Tonle Sap, dove ogni costruzione galleggia, saldamente fondata su barche e zattere.
A Kampong Cham, letteralmente Porto dei Cham, vive la più numerosa minoranza cambogiana. Sono i Cham e sono di fede musulmana, anche se con influenze induiste.
Jungle | ©Gabriele Orlini, 2019
di DooG Reporter
Per portare a casa un buon lavoro è fondamentale conoscere il territorio in cui andiamo a operare. Qui un po' di storia della Cambogia.
Cambodia | ©Sasin Tipchai
Un training on the travel per imparare sul campo un mestiere, a cura del fotoreporter Gabriele Orlini.
La seconda short clip on the road della serie dedicata alla lunga missione della onlus MotoForPeace, in Sud America. Siamo in Cile.
di DooG Reporter
La Cordigliera ci sfida e noi pronti ad affrontarla iniziamo a salire. Arriviamo a 4000 metri. Le vette riempiono gli occhi di mille colori.
di Joyce Donnarumma
Guarda la strada. Un'autostrada senza barriere. Fino a Port Montt, dove di notte ci imbarchiamo per Chaytén.
di Joyce Donnarumma

Ma non scordare i fusi orari
Attention about the time zone (CEST)

Sede
Metropolitan City of Venice (Italy)