Buenos Aires streets | workshop

Reportage Photojournalism Workshop | 20 – 30 aprile 2020

Un viaggio per le strade e le voci della Buenos Aires porteña, alla scoperta dell’Identità Argentina e di quelle storie da condividere alla sera con un mate che passa di mano in mano...

Buenos Aires streets | workshop

Reportage Photojournalism Workshop | 20 - 30 aprile 2020

Dischiudere gli occhi e incontrare la metropoli: nostalgica, misteriosa, severa, sincera, immensa e viverla. Attraverso la gente che la abita ed in quelle storie che ancora non sappiamo esistere. Inciampare nella Buenos Aires nascosta, dove la malinconia e il domani si fondono in un unico sguardo.
Ascoltare la città, una trama pulsante di quasi 13 milioni di anime dove ogni granello di polvere, ogni scarto delle sue strade trasuda cultura e passione.

Buenos Aires streets è un workshop di fotogiornalismo e reportage a cura del fotoreporter Gabriele Orlini, svolto in modalità residenziale per un massimo di 4 persone. Rivolto a tutti coloro che vogliono capire e accrescere la propria capacità narrativa per immagini, Buenos Aires streets – giunto al 5° anno – con sessioni teoriche e di scatto svolte all’interno del tessuto sociale della metropoli, va a raccontare storie vere, sincere, reali, seguendo i partecipanti nel realizzare ognuno un proprio lavoro.

Alla ricerca dell'identità argentina, nelle strade, tra la gente dei barrios, nelle vecchie scuole di tango, nei vecchi locali un tempo fumosi tenuti ancora in vita dalle note di una fugace milonga (...)

L’obiettivo di Buenos Aires streets è andare alla ricerca dell’ Identità Argentina.
Quella di un popolo che ancora lotta con sudore e determinazione per ricostruire pezzo dopo pezzo – come un immenso puzzle – un’identità ancora in parte spezzata. Un viaggio nella memoria, nelle strade, nei barrio, tra la gente semplice, immersi nelle visioni e nei ricordi di una metropoli a tratti nostalgica a tratti futuristica.

Barrio La Boca | ©2017 Gabriele Orlini
Barrio La Boca | ©2017 Gabriele Orlini

Buenos Aires streets | workshop

Reportage Photojournalism Workshop | 20 - 30 aprile 2020

E in queste strade e in questi vicoli, dove le vite si fanno più silenziose e forse più vere volersi smarrire.
Perché è in questi luoghi che le Storie nascono e si trasformano in continuazione (...)

A ogni partecipante verrà data una traccia da seguire per produrre un progetto fotografico secondo la modalità di narrazione che più gli si addice: fotogiornalismo, reportage, narrazione, fino ad approcci più personali quali ad esempio la street.

Il lavoro sul campo

Quotidianamente, sessioni di lavoro individuale si alterneranno a momenti di confronto sia con Gabriele Orlini che con il resto del gruppo. Lavoreremo tutto il giorno, anche alla sera e a volte di notte. Verranno discusse le fotografie realizzate per capirne i punti critici e, di volta in volta, individuare quali possono essere i passi necessari per sviluppare il proprio metodo progettuale.
Contestualmente, verranno forniti suggerimenti su come migliorare la propria capacità fotografica e su come portare avanti il progetto e la selezione finale.

Una esperienza immersiva nella malinconia di una metropoli sempre viva.

Per un gruppo di massimo 4 persone, Buenos Aires streets, è un workshop residenziale, un lavorare sul campo in modo immersivo e faticoso, sporcandosi mani e piedi, pensato e sviluppato per quei fotografi e reporter con la voglia di accrescere la propria esperienza, formazione e competenza nella fotografia documentaria, nel reportage, nel fotogiornalismo,  nella narrazione.

Con ogni partecipante verrà ragionato e preparato uno o più argomenti da sviluppare: un vero e proprio assignment da portare a casa. Dalla ricerca delle informazioni alla pianificazione del lavoro, alla realizzazione del reportage.

Lo scopo è acquisire i processi e le esperienze della fotografia documentaria in condizioni di vita reale. La giusta teoria con molta pratica per fare esperienza

Maturare la propria visione sulle cose che accadono, vivendole e documentandole in prima persona, sul campo e dentro le storie.

Ogni partecipante, seguendo il proprio lavoro, entrerà a contatto diretto con le persone, la comunità locale, e vivrà in prima persona le situazioni e il quotidiano che poi andrà a documentare.
Non ci saranno sconti per nessuno: ognuno si dovrà mettere in gioco per portare a casa il risultato. Un’opportunità unica per lavorare sul campo, con tutte le difficoltà e le necessità che un lavoro di reportage richiede: dalla gestione dei contatti in loco, al viaggio, alla risoluzione degli imprevisti, alla produzione del materiale finale.

E quale migliore occasione per mettersi alla prova se non questa, con la sicurezza di avere a disposizione una guida che queste situazioni non solo le ha già vissute, ma è in grado di padroneggiarle e fornire utili suggerimenti per affrontarle anche quando sarete sul campo, da soli.

A chiudere la giornata, ogni sera – e a volte la notte – , ci saranno le sessioni di editing del lavoro svolto fino a quel momento, con ampio spazio dedicato alla discussione e al confronto. La costante guida di Gabriele Orlini garantirà la giusta direzione nello sviluppo dei progetti e sarà un continuo supporto per ogni partecipante durante il lavoro sul campo.

Se cerchi un viaggio all inclusive o un workshop rilassante, questa non è l’occasione giusta. Qui vogliamo creare persone consapevoli delle proprie capacità, o futuri professionisti che sanno tirare fuori risorse inimmaginabili, ma che sanno anche quando è il momento di farsi da parte. Non super eroi ma testimoni di storie.

Comedor en La Boca | ©Alida Vanni, 2018

Buenos Aires streets | workshop

Reportage Photojournalism Workshop | 20 - 30 aprile 2020

Durata
Periodo
Costo*
Posti
Difficoltà


Iscrizioni

11 giorni (10 notti)
20 – 30 aprile 2020
€ 1.100 (950,00€ entro il 31 dic. 2019)
max 4 partecipanti
Media


entro il 01 marzo 2020

DURATA
11 giorni (10 notti)

PERIODO
20 – 30 aprile 2020

COSTO
1.100 € (950€ entro il 31 dic. ’19)

POSTI
max 4 partecipanti

DIFFICOLTA’
Media

ISCRIZIONI
Entro il 01 marzo 2020

* Acconto di 250€ all’iscrizione. Saldo entro il 31/12/2019 oppure 01/03/2020

LA QUOTA COMPRENDE

  • Preparazione del reportage pre-partenza
  • Residenza in appartamento privato (a nostro uso esclusivo)
  • 10 giorni di workshop con Gabriele Orlini
  • Assicurazione sanitaria di base
  • Edit dei lavori realizzati

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • volo a/r Italia-Buenos Aires
  • quanto non specificato ne “la quota comprende”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit
Condividi su email

Workshop a cura di

informazioni

Hola Sergio

Gli argentini ed il loro forte spirito di appartenenza si fanno ritrarre per un “Hola Sergio”, per salutare mio papà.

Leggi tutto >>
Ferrocarril | ©Francesco Brusoni, 2019

Pendolari a Buenos Aires

La vita della brulicante città si estende molto oltre i confini del centro abitato e, come accade in tutte le metropoli del mondo, fiumi di persone si spostano dai centri minori nella campagna verso i luoghi di lavoro o di studio nella capitale.

Leggi tutto >>

La povertà senza freni

Allontanandosi dalle viuzze turistiche dell’iconico quartiere, ci sono storie di delinquenza  e assoluta povertà. Basta fare due passi, solo due, per entrare in una realtà totalmente diversa, in un mondo totalmente diverso.

Leggi tutto >>
Villa 31 | ©Martina Marini, 2019

Villa 31

Ci addentriamo nel cuore di Villa 31 (…) Siamo entrati in un intermondo, dove ti rendi subito conto che lo Stato non c’è e la Polizia è quasi assente. Quando lo scenario è questo, i possibili e ordinari conflitti si risolvono con altre leggi e le sparatorie sono il dialogo più comune (…)

Leggi tutto >>

Cartoneros de Buenos Aires

Molti facevano parte della media borghesia argentina che all’indomani della crisi è rimasta senza alcun sostentamento economico ma con una famiglia da mantenere.
Ci sono anche i bambini a rovistare nella spazzatura. Famiglie intere che girano per le vie della città…

Leggi tutto >>

Il riposo tra storia e leggenda

Dimore in stile francese, bar, ristoranti, parchi fiorenti, passato aristocratico, il quartiere della Recoleta, in Buenos Aires, è la vera Parigi del sud. Un quartiere ambivalente, da una parte la vita, dall’altra la morte.
È qui che sorge uno dei cimiteri più belli e importanti al mondo: Il “Cementerio de la Recoleta”, costruito nel 1822.

Leggi tutto >>

Paseador de perros

Il Paseador de perros è una vera e propria professione con buone conoscenze per la funzionalità della camminata collettiva. A seconda della razza del cane dell’età e delle condizioni fisiche, cambiano le esigenze. I cani vengono presi nelle proprie case e restituiti dopo circa 2 ore.

Leggi tutto >>

I colori de La Boca

Una mattina di febbraio, dopo alcuni giorni che giravo per il barrio, ho desiderato immergermi nei suoi colori, cercando anche nelle persone che qui vi abitano, le tinte che tanto caratterizzano questo luogo.

Leggi tutto >>

Formazione, didattica, esperienza, sperimentazione, studio.
Per raccontare una storia non basta averla vissuta: Servono gli strumenti e le tecniche per farlo al meglio.

Era una sera d’autunno, una di quelle che portano la pioggia.
Nel monolocale a Buenos Aires, sotto l’unica grande finestra che incorniciava i tetti di San Telmo, sistemando gli appunti sul mio Moleskine, disegnavo una fotografia che realizzai solo un anno più tardi, nel nord dell’Iraq.

Ho da sempre preteso per me stesso, quasi fosse un dovere morale, un approccio sentito alle storie che andavo a raccontare, un entrare a piè pari, un obbligo di sporcarsi; anche se questo non mi ha esonerato dal produrre lavori di dubbia qualità.
Ma, come per la vita in generale, capita di inciampare pur sapendo camminare o non trovare la giusta parola pur sapendo parlare.
Semplicemente… di 
sbagliare.

Gabriele Orlini

Documentary Photoreporter

×

Carrello

Newsletter

Iscriviti

Rimani aggiornato sulle ultime Storie, sulle Masterclass e gli Eventi Speciali di DooG Reporter

FATTI NOTARE !

Un tocco di colore e sosterrai
il lavoro di DooG Reporter

+39 347 5113829

Ma non scordare i fusi orari
Attention about the time zone (CEST)

Sede
Metropolitan City of Venice (Italy)